Categorie
Notizie

Codice EticoCodice Etico

Cari Associati,

come sapete, ormai da anni, A-DJ è impegnata per tutelare a 360° la figura del DJ. Ad oggi, purtroppo, non esiste alcuna normativa che possa in qualche modo far risaltare e tutelare il vostro lavoro.

A-DJ si propone di scrivere un codice etico del DJ, ossia un codice di comportamento, che abbia valore normativo per gli associati, a cui tutti i DJ debbano attenersi.

Le altre associazioni di categoria vogliono partecipare a questa iniziativa, al fine di avere un documento quanto più possibile condiviso.

Nell’ottica della massima trasparenza, vi chiedo pertanto di partecipare alla scrittura del codice etico, inviandoci nei prossimi giorni le vostre osservazioni su cosa intendete per figura professionale del DJ e cosa ritenete il DJ sia tenuto a rispettare nella sua attività professionale in rapporto con i colleghi, gli altri operatori professionali, il pubblico e le autorità.

Vi scrivo per stimolare la vostra partecipazione e i vostri feedback in relazione all’analisi condivisa del profilo professionale del DJ, anche in considerazione del fatto che, dopo che il codice sarà ultimato, vi sarà sicuramente una considerazione legislativa della vostra attività professionale, utile a tutti voi per evitare spiacevoli inconvenienti nel  vostro lavoro.

Rimango in attesa di un vostro riscontro, all’indirizzo info@a-dj.org, per creare il gruppo di lavoro che scriverà il codice etico di A-DJ.

Ancora una buona Pasqua a tutti.

Deborah De Angelis

Presidente A-DJCari Associati,

come sapete, ormai da anni, A-DJ è impegnata per tutelare a 360° la figura del DJ. Ad oggi, purtroppo, non esiste alcuna normativa che possa in qualche modo far risaltare e tutelare il vostro lavoro.

A-DJ si propone di scrivere un codice etico del DJ, ossia un codice di comportamento, che abbia valore normativo per gli associati, a cui tutti i DJ debbano attenersi.

Le altre associazioni di categoria vogliono partecipare a questa iniziativa, al fine di avere un documento quanto più possibile condiviso.

Nell’ottica della massima trasparenza, vi chiedo pertanto di partecipare alla scrittura del codice etico, inviandoci nei prossimi giorni le vostre osservazioni su cosa intendete per figura professionale del DJ e cosa ritenete il DJ sia tenuto a rispettare nella sua attività professionale in rapporto con i colleghi, gli altri operatori professionali, il pubblico e le autorità.

Vi scrivo per stimolare la vostra partecipazione e i vostri feedback in relazione all’analisi condivisa del profilo professionale del DJ, anche in considerazione del fatto che, dopo che il codice sarà ultimato, vi sarà sicuramente una considerazione legislativa della vostra attività professionale, utile a tutti voi per evitare spiacevoli inconvenienti nel  vostro lavoro.

Rimango in attesa di un vostro riscontro, all’indirizzo info@a-dj.org, per creare il gruppo di lavoro che scriverà il codice etico di A-DJ.

Ancora una buona Pasqua a tutti.

Deborah De Angelis

Presidente A-DJ

 

Lascia un commento